Investment Institute
Viewpoint Chief Economist

Mid-summer blues

  • 01 Agosto 2022 (7 min di lettura)

Key points:

  • The US is not yet in a “proper recession” - yet. The labour market is key there, and the Fed will want to see clear signs of deceleration in wages before lowering its guard.
  • The Euro area’s Q2 upside surprise is fragile. At 20% of capacity, the flows of gas through Nord Stream 1 create a massive risk, raising key questions for the ECB. 

With US GDP falling in Q2 for a second quarter in a row, discussions on the definition of recessions have been rife. Our view is quite simple: while indeed, the sources of contraction in 1H 2022 may be too narrow to qualify as a “proper recession”, underlying signals – in particular fading support from consumption – are concerning. Yet, significant job losses should be a key ingredient in a recession. This is missing for now – despite some early signals from jobless claims. This is key for the Fed. They have not given up on the neo-Keynesian approach. The FOMC still believes in the Phillips curve, and they want to see a deterioration in the labour market trigger a deceleration in wage growth. This will make the next few payroll prints crucial, possibly leading to significant volatility. While the market has for now decided to look through the Fed’s tightening phase, the Fed won’t want to lower its guard easily.

A stronger than expected GDP in Q2 in the Euro area came out in sharp contrast with the US. Still, the details of the upside surprise suggests that the underlying position of the Euro area remains extremely fragile. The post-reopening catch-up started later in Europe than in the US. Once this effect dissipates, we expect GDP to contract in the Euro area as well, the depth of it depending on the quantum of Russian gas flowing to the EU. In our calculations, if Russia maintains the flow of gas through Nord Stream 1 at 20% of capacity, Germany and Italy would not be able to go through the winter without rationing, the quantum of which – and hence of the associated recession – would depend on some resource-pooling at the EU level. Unfortunately, the 20% trickle may be the optimal level from Moscow’s point of view, allowing Russia to retain massive pressure on the West and decent hard currency receipts given the rise in prices. The behaviour of the ECB in a recession triggered by gas rationing would be key. For now, it seems their natural slope would be to hike further. It may take time for the hawkish rhetoric to be toned down, but the market is impatient.


NB: Macrocast is taking its August recess. We wish our readers a great summer break.

Download the full insight
Download insight (483.18 KB)

Ti potrebbe interessare

Viewpoint Chief Economist

Will Meloni Mellow?

  • A cura di Gilles Moëc
  • 25 Luglio 2022 (7 min di lettura)
Viewpoint Chief Economist

Testing Time Coming Early

  • A cura di Gilles Moëc
  • 18 Luglio 2022 (7 min di lettura)
Viewpoint Chief Economist

Another Money Magic Tree Dries Up

  • A cura di Gilles Moëc
  • 11 Luglio 2022 (7 min di lettura)

    Disclaimer

    Prima dell’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate, si prega di consultare il Prospetto e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID). Tali documenti, che descrivono anche i diritti degli investitori, possono essere consultati - per i fondi commercializzati in Italia - in qualsiasi momento, gratuitamente, sul sito internet www.axa-im.it e possono essere ottenuti gratuitamente, su richiesta, presso la sede di AXA Investment Managers. Il Prospetto è disponibile in lingua italiana e in lingua inglese. Il KIID è disponibile nella lingua ufficiale locale del paese di distribuzione.

    I contenuti pubblicati nel presente sito internet hanno finalità informativa e non vanno intesi come ricerca in materia di investimenti o analisi su strumenti finanziari ai sensi della Direttiva MiFID II (2014/65/UE), raccomandazione, offerta o sollecitazione all’acquisto, alla sottoscrizione o alla vendita di strumenti finanziari o alla partecipazione a strategie commerciali da parte di AXA Investment Managers o di società ad essa affiliate. L’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate è accettato soltanto se proveniente da investitori che siano in possesso dei requisiti richiesti ai sensi del prospetto informativo in vigore e della relativa documentazione di offerta.

    Il presente sito contiene informazioni parziali e le stime, le previsioni e i pareri qui espressi possono essere interpretati soggettivamente. Le informazioni fornite all’interno del presente sito non tengono conto degli obiettivi d’investimento individuali, della situazione finanziaria o di particolari bisogni del singolo utente. Qualsiasi opinione espressa nel presente sito internet non è una dichiarazione di fatto e non costituisce una consulenza di investimento. Le previsioni, le proiezioni o gli obiettivi sono solo indicativi e non sono garantiti in alcun modo. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono variare, sia in aumento che in diminuzione, e gli investitori potrebbero non recuperare l’importo originariamente investito.

    Ancorché AXA Investment Managers impieghi ogni ragionevole sforzo per far sì che le informazioni contenute nel presente sito internet siano aggiornate ed accurate alla data di pubblicazione, non viene rilasciata alcuna garanzia in ordine all’accuratezza, affidabilità o completezza delle informazioni ivi fornite. AXA Investment Managers declina espressamente ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite derivanti, direttamente od indirettamente, dall’utilizzo, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalità, delle informazioni e dei dati presenti sul sito.

    AXA Investment Managers non è responsabile dell’accuratezza dei contenuti di altri siti internet eventualmente collegati a questo sito. L’esistenza di un collegamento ad un altro sito non implica approvazione da parte di AXA Investment Managers delle informazioni ivi fornite. Il contenuto del presente sito, ivi inclusi i dati, le informazioni, i grafici, i documenti, le immagini, i loghi e il nome del dominio, è di proprietà esclusiva di AXA Investment Managers e, salvo diversa specificazione, è coperto da copyright e protetto da ogni altra regolamentazione inerente alla proprietà intellettuale. In nessun caso è consentita la copia, riproduzione o diffusione delle informazioni contenute nel presente sito.  

    AXA Investment Managers può decidere di porre fine alle disposizioni adottate per la commercializzazione dei suoi organismi di investimento collettivo in conformità a quanto previsto dall'articolo 93 bis della direttiva 2009/65/CE.

    AXA Investment Managers si riserva il diritto di aggiornare o rivedere il contenuto del presente sito internet senza preavviso.

    A cura di AXA IM Paris - Sede Secondaria Italiana, Corso di Porta Romana, 68 - 20122 - Milano, sito internet www.axa-im.it.

    © 2022 AXA Investment Managers. Tutti i diritti riservati.