Azionario: nel 2023 puntiamo su Automazione

  • 20 Gennaio 2023 (5 min di lettura)

L’attenzione degli investitori è rivolta a una possibile recessione nel 2023. Tuttavia, le società in grado di produrre una crescita degli utili con tutta probabilità premieranno gli investitori. A dicembre, i temi in portafoglio che hanno sovraperformato sono stati “Società in transizione” e “Invecchiamento e stile di vita”, ma per il 2023 puntiamo su “Automazione”.

La possibilità di una recessione globale nel 2023 è il tema in cima alle preoccupazioni di economisti, analisti e investitori, anche se le view a volte divergono. Secondo i due terzi degli economisti del settore pubblico e privato intervistati per un rapporto diffuso dal World Economic Forum, nella settimana in cui a Davos si sono dati appuntamento capi di Stato e di governo, leader di organizzazioni internazionali e rappresentanti del mondo del business, per discutere dello stato dell’economia globale, una recessione quest’anno è uno scenario sempre più possibile. Ma dall’ultimo sondaggio con i gestori di fondi di Bank of America Merrill Lynch, solo la metà degli investitori pensa che quest’anno avremo una recessione globale, un ottimismo alimentato anche dalla riapertura della Cina che ha recentemente tolto le restrizioni anti-Covid. La view sull’Europa è più pessimistica: il 75% dei gestori intervistati a gennaio ritiene che ci sarà una recessione nel Vecchio continente, ma la percentuale è in calo rispetto all’80% di dicembre e al 95% di ottobre.

 

Esposizione a 5 temi di crescita

Il 2022 è stato un anno molto difficile per il mercato azionario. Ma i cinque temi ai quali siamo esposti restano, secondo noi, temi chiave oggi e in futuro, che spingono e continueranno a spingere la società in cui viviamo:

Image

 

“Evolving Trends è una strategia di azionario tematico globale che intende offrire agli investitori esposizione a quelli che consideriamo i trend secolari di crescita più forti che avranno un impatto sull’economia globale nei prossimi anni”, spiega Mark Hargraves, Global Head di AXA IM Equity.

Questi trend vanno dal passaggio a un mondo sempre più digitalizzato, a una crescente automazione, a cambiamenti nel settore energetico e a livello nutrizionale; in ultimo, una sanità che cambia, e abitudini di consumo associate a un’economia che vede i “senior” sempre più protagonisti.

 

Come investiamo

“Usando il nostro database tematico, insieme alla selezione titoli di tipo ‘bottom-up’, abbiamo costruito un portafoglio di circa 50 titoli* dando agli investitori un’esposizione a queste forti tematiche secolari di crescita”, continua Hargraves.

Il nostro database proprietario di esposizione tematica ci consente di quantificare il livello di esposizione delle aziende a temi specifici in tutta l'Economia in Evoluzione, spaziando in un universo di circa 12.000 società:

Image

Fonte: AXA IM al 31 dicembre 2022. Le allocazioni di portafoglio sono stime basate sulla strategia globale e sono fornite unicamente a scopo indicativo. Si tratta di linee guida interne soggette a modifiche senza preavviso. Si prega di consultare il prospetto informativo per conoscere le linee guida e i rischi d'investimento completi del fondo.

 

Il nostro lavoro è trovare società che sono esposte ai 5 temi di crescita che abbiamo individuato. Le tensioni geopolitiche, i tassi d’interesse in rialzo, l’inflazione elevata hanno un impatto nel breve termine, tuttavia le società che identifichiamo, quelle che secondo noi saranno vincenti nei prossimi anni, non dovrebbero essere impattate nel lungo termine.

 

Gli utili societari tengono (per ora)

Il 2022 è stato un anno difficilissimo per tutte le asset class, inclusi gli asset rischiosi, come le azioni, con i principali mercati delle economie avanzate che hanno perso circa il 20%. Ad oggi abbiamo assistito a un de-rating significativo nei maggiori mercati azionari. Mentre il comparto energetico saliva, quello tecnologico e delle comunicazioni sprofondava. Una divergenza che è sintomo dell’attuale contesto geopolitico ed economico: i prezzi dell’energia sono elevati per l’eccessiva domanda, mentre l’attrazione del settore tecnologico ha subito un ridimensionamento parallelamente al rallentamento della crescita del PIL. I mercati temono una contrazione degli utili societari, tuttavia questo non si è ancora materializzato.

“Nonostante il significativo de-rating nei maggiori mercati azionari, ancora non abbiamo visto un cambiamento significativo negli utili,” nota Hargraves. “Ci sono timori per una recessione, soprattutto in Europa, che dovrebbe portare a una contrazione degli utili, tuttavia per il momento l’attività economica continua ad essere resiliente”.

Per il 2023 il principale driver di performance dovrebbe essere legato alla capacità delle aziende di crescere in un contesto ancora molto incerto. Per questo bisogna essere quanto mai selettivi.

 

Puntiamo su Automazione, Invecchiamento e Società in transizione

Tra i cinque temi del portafoglio di AXA WF Evolving Trends, quello dell’Automazione vedrà il cambiamento più importante quest’anno. “Aumenteremo la nostra presenza togliendo fondi da altre aree come Cleantech, Invecchiamento e stile di vita, Consumatore connesso, per investire in aziende più resilienti quando il mercato scende”, spiega Hargraves.

“L’automazione copre un 11% del portafoglio e questo riflette il fatto che abbiamo un contesto industriale difficile, con le aziende che hanno messo in pausa alcuni investimenti anche a causa dei costi per l’energia che devono affrontare”. Comunque, l’outlook per il settore dell’automazione è positivo, grazie a una solida attività industriale e a un robusto portafoglio ordini per le società di robotica industriale. Inoltre, i continui problemi delle forniture non hanno fatto che rafforzare l’argomento per le soluzioni automatizzate.

Si stima che il mercato dei robot collaborativi, di servizio e mobili possa superare i $90 miliardi entro il 2032.

Circa gli altri temi, negli ultimi due anni il portafoglio gestito da Hargraves ha visto un leggero ridimensionamento del “Consumatore Connesso” a favore dei temi “Cleantech” e “Invecchiamento e stile di vita”, la cui esposizione è aumentata.

In particolare, il gestore ha aggiunto posizioni nel settore delle infrastrutture di rete elettrica e nel riciclo e nel trattamento dei rifiuti. Gli impegni presi dai vari paesi a livello globale per ridurre significativamente le emissioni di carbonio, e la volatilità dei prezzi dell’energia, sottolineano il bisogno di energia pulita e di soluzioni di efficienza energetica e stoccaggio, che rappresentano una spinta per le aziende “Cleantech”.

Da un punto di vista demografico, l’invecchiamento della popolazione continua a creare opportunità per le aziende riconducibili al tema “Invecchiamento e stile di vita” che sono posizionate per beneficiare dai cambiamenti di lungo termine nelle abitudini di consumo.

Image

Perché investire in AXA WF Evolving Trends

  • Accesso diversificato al potenziale di crescita dell'Economia in evoluzione. Ci concentriamo sulle società che riteniamo siano ben posizionate per beneficiare dei cinque temi di crescita pluridecennale che possono fornire agli investitori rendimenti a lungo termine, indipendentemente dalla classificazione geografica o settoriale.
  • Purezza dell'esposizione all'Economia in evoluzione. Investiamo solo in società che generano in modo evidente i propri ricavi da uno o più temi dell'Economia in evoluzione. Ciò provvede che tutti i titoli in portafoglio siano supportati da uno o più fattori pluridecennali di crescita, il che garantisce una "purezza" tematica.
  • Approccio attivo e a lungo termine all'Economia in evoluzione. Con l'obiettivo di offrire agli investitori una crescita sostenibile, il nostro processo d'investimento si fonda sulla consolidata filosofia di selezione dei titoli basata sui fondamentali di Framlington Equities, che mira a individuare prospettive di crescita superiori alla media sul lungo periodo.
INVESTIMENTI

Investimenti tematici attivi

Scopri la nostra gamma di fondi azionari tematici, che ti daranno accesso alle opportunità d'investimento nei trend di domani.

Esplora questa sezione

Ti potrebbe interessare

Azioni

Azionario: fine anno in calo dopo banche centrali, in attesa dei risultati annuali

  • A cura di Gilles Guibout
  • 09 Gennaio 2023 (5 min di lettura)
Azioni

Azionario: ancora rimbalzo, ma manca visibilità

  • A cura di Gilles Guibout
  • 07 Dicembre 2022 (5 min di lettura)
Azioni

Azionario: il mercato rimbalza scommettendo sulla fine del ciclo di rialzi

  • A cura di Gilles Guibout
  • 04 Novembre 2022 (5 min di lettura)

    Rischi

    Rischi: rischio di controparte; impatto di tecniche quali i derivati; leva finanziaria; rischio geopolitico.

    Disclaimer

    Prima dell’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate, si prega di consultare il Prospetto e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID). Tali documenti, che descrivono anche i diritti degli investitori, possono essere consultati - per i fondi commercializzati in Italia - in qualsiasi momento, gratuitamente, sul sito internet www.axa-im.it e possono essere ottenuti gratuitamente, su richiesta, presso la sede di AXA Investment Managers. Il Prospetto è disponibile in lingua italiana e in lingua inglese. Il KIID è disponibile nella lingua ufficiale locale del paese di distribuzione.

    I contenuti pubblicati nel presente sito internet hanno finalità informativa e non vanno intesi come ricerca in materia di investimenti o analisi su strumenti finanziari ai sensi della Direttiva MiFID II (2014/65/UE), raccomandazione, offerta o sollecitazione all’acquisto, alla sottoscrizione o alla vendita di strumenti finanziari o alla partecipazione a strategie commerciali da parte di AXA Investment Managers o di società ad essa affiliate, né la raccomandazione di una specifica strategia d'investimento o una raccomandazione personalizzata all'acquisto o alla vendita di titoli. L’investimento in qualsiasi fondo gestito o promosso da AXA Investment Managers o dalle società ad essa affiliate è accettato soltanto se proveniente da investitori che siano in possesso dei requisiti richiesti ai sensi del prospetto informativo in vigore e della relativa documentazione di offerta.

    Il presente sito contiene informazioni parziali e le stime, le previsioni e i pareri qui espressi possono essere interpretati soggettivamente. Le informazioni fornite all’interno del presente sito non tengono conto degli obiettivi d’investimento individuali, della situazione finanziaria o di particolari bisogni del singolo utente. Qualsiasi opinione espressa nel presente sito internet non è una dichiarazione di fatto e non costituisce una consulenza di investimento. Le previsioni, le proiezioni o gli obiettivi sono solo indicativi e non sono garantiti in alcun modo. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono variare, sia in aumento che in diminuzione, e gli investitori potrebbero non recuperare l’importo originariamente investito.

    Ancorché AXA Investment Managers impieghi ogni ragionevole sforzo per far sì che le informazioni contenute nel presente sito internet siano aggiornate ed accurate alla data di pubblicazione, non viene rilasciata alcuna garanzia in ordine all’accuratezza, affidabilità o completezza delle informazioni ivi fornite. AXA Investment Managers declina espressamente ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite derivanti, direttamente od indirettamente, dall’utilizzo, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalità, delle informazioni e dei dati presenti sul sito.

    AXA Investment Managers non è responsabile dell’accuratezza dei contenuti di altri siti internet eventualmente collegati a questo sito. L’esistenza di un collegamento ad un altro sito non implica approvazione da parte di AXA Investment Managers delle informazioni ivi fornite. Il contenuto del presente sito, ivi inclusi i dati, le informazioni, i grafici, i documenti, le immagini, i loghi e il nome del dominio, è di proprietà esclusiva di AXA Investment Managers e, salvo diversa specificazione, è coperto da copyright e protetto da ogni altra regolamentazione inerente alla proprietà intellettuale. In nessun caso è consentita la copia, riproduzione o diffusione delle informazioni contenute nel presente sito.  

    AXA Investment Managers può decidere di porre fine alle disposizioni adottate per la commercializzazione dei suoi organismi di investimento collettivo in conformità a quanto previsto dall'articolo 93 bis della direttiva 2009/65/CE.

    AXA Investment Managers si riserva il diritto di aggiornare o rivedere il contenuto del presente sito internet senza preavviso.

    A cura di AXA IM Paris – Sede Secondaria Italiana, Corso di Porta Romana, 68 - 20122 - Milano, sito internet www.axa-im.it.

    © 2023 AXA Investment Managers. Tutti i diritti riservati.

    Contenuto riservato ad investitori professionali

    Questa sezione del sito potrebbe contenere informazioni non appropriate e di non immediata comprensione per gli investitori retail. Confermo di essere un investitore professionale, come definito dall'art. 35 della Delibera Consob n. 20307 del 15 febbraio 2018, di essere in possesso delle conoscenze e dell’esperienza di investimento necessarie associate a tale profilo.